Logo

Il Corso - I Docenti

Marco PianaltoMarcoPianalto
Tutor del corso e Insegnante
Agronomo, libero professionista. Docente, progettista e facilitatore in Permacultura. Laureato in Scienze Agrarie a Padova, ha inoltre completato la formazione post-laurea presso la Facoltà di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Advanced School in Sustainability and Food Policies).
Dopo un’esperienza decennale come idrotecnico in Spagna, ha svolto la formazione iniziale ed avanzata in Permacultura presso il noto istituto Permacultura Montsant (Tarragona, Spagna) con Richard Wade e Inés Sanchez. Ha ottenuto il Diploma presso l'Accademia Italiana di Permacultura ed è membro del consiglio didattico dell'Accademia (Ellisse dei Tutor). Si è diplomato in Agricoltura Organica Rigenerativa in Messico.
Attualmente è membro dello staff tecnico, didattico e organizzativo di Deafal ONG, organizzazione impegnata nella diffusione dell'Agricoltura Organica Rigenerativa e nella difesa dell'Agricoltura Famigliare in Italia e all'Estero. È inoltre presidente dell'Associazione per la Transizione “seminamore”, impegnata nella diffusione di temi e pratiche legati a Permacultura, Transizione e Decrescita. L'associazione sta allestendo uno spazio didattico e produttivo in periferia di Vicenza.

Anna MoreraA Morera
Docente di Orticultura
Nata a Barcellona, è laureata in Biologia Vegetale ed Ecologia dal 2003. Acquisisce esperienze internazionali in Germania, Svizzera e PIrenei Catalani nella ricerca e divulgazione in agricoltura biologica e nell'attivismo per la sovranità alimentare. Nel 2008 arriva in Italia e dal 2009 al 2013 partecipa al progetto di permacultura attivo nell'Azienda Agricola Terra e Acqua di San Giuliano M.se (cascina Santa Brera) al cui interno gestisce gli orti biologici. E' docente presso la Scuola di Pratiche Sostenibili in Cascina Santa Brera. Dal 2010 si interessa di agroecologia diplomandosi nel febbraio 2013 in Messico e in questo ambito collabora con DEAFAL.

Matteo MazzolaM Mazzola
Docente di Forest Gardening
Dopo essersi diplomato come Perito Agrario nel 2005, ha intrapreso un intenso ed appassionante percorso formativo, lavorativo e di ricerca in quattro continenti, con maestri di fama mondiale come David Holmgren, Jairo Restrepo Rivera, Darren Doherty, Luigi Manenti, Joel Salatin, Eugenio Gras e tanti altri.
Ha lavorato per diverse organizzazioni come coordinatore di progetti di sviluppo rurale, consulente e formatore in campo Agroecologico e come contadino in svariate Aziende Agricole.
Attualmente gestisce insieme ad alcuni amici un’Azienda Agricola nata da pochi anni alle pendici del monte Baldo. Sta inoltre strutturando TerraOrganica, un'organizzazione che propone formazione, consulenze e servizi in campo Agroecologico, dell'Ecologia Applicata e delle Costruzioni Ecologiche (www.terraorganica.it).

Alessandro CaddeoA Caddeeo
Docente di Gestione degli Animali
E' pedagogista ed ha preso il diploma di progettista in permacultura presso l'Accademia Italiana nel 2011. Ha fondato la fattoria Tuppa de Paulu in Sardegna dove porta avanti un progetto di permacultura, alcune tecniche di agricoltura organica, attività didattiche e sociali, che comprendono tra le altre cose la ricostruzione del pascolo impoverito ed una gestione degli animali integrata nell'ambiente naturale.

Fabio PinziPinzi
Ci aiuterà con l’elaborazione dei progetti e la celebrazione
Laureato in Scienze Agrarie a Firenze, da dieci anni si occupa di zootecnia biologica. Ha fondato e dirige l’allevamento biologico di cinta senese allo stato brado “Podere Bio Amiata”, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti. Collabora con il Natural Focal Point della FAO per la conservazione del patrimonio genetico in via di estinzione. E’ progettista accreditato in permacultura presso l’Accademia Italiana di Permacultura e insegna da diversi anni presso la Scuola di Pratiche sostenibili di San Giuliano Milanese.

Luigi RizziRizzi
Docente di Bioedilizia
Ancora giovanissimo ho iniziato a lavorare nel 1973 per l'impresa di famiglia occupandomi di costruzioni civili e industriali. Mi sono diplomato all'Istituto Tecnico per Geometri a Vicenza nel 1980. Nel 1992 ho fondato la ditta BIOS Edilizia (www.bios­edilizia.it) che amministro tutt'oggi con l'intento di promuovere la sensibilità, la pratica e la cultura per l'uso di materiali ecologici e le relative tecnologie costruttive in ambito edile. Negli anni '90 l'arte del costruire diventa pratica quotidiana e la passione per il mio lavoro mi permette di realizzare abitazioni che sono dei veri e propri luoghi di bellezza e benessere.
FORMAZIONE E PARTECIPAZIONE A PROGETTI:
­Partecipazione a corsi di formazione su tecniche costruttive in terra cruda e paglia
­Realizzazione e formazione su intonaci in terra cruda, calce, cocciopesto
­Realizzazione e formazione su forni e stufe in terra cruda
­Approfondimento delle tecniche di carpenteria in legno per pareti, solai e tetti
­Conduzione di corsi e conferenze su materiali e tecniche costruttive naturali
­Partecipazione come formatore ad un progetto di autocostruzione di una casa in paglia con tecnica GREB a Conselice (RA)
2012­ Sono diventato socio di Edilpaglia (​www.edilpaglia.it​) e di A.R.I.A. Familiare (Associazione Rete Italiana Autocostruzione Familiare)
2013­ Sono diventato Partner di Mondo di Paglia (www.mondodipaglia.it)
2014­ Sono diventato Formatore Pro Paille
Con Mondo di Paglia abbiamo realizzato vari progetti di installazioni estemporanee e laboratori per la costruzione con balle di
paglia e terra cruda, tra cui:
2013­ Padiglione in balle di paglia e struttura in legno­ Piazza centrale, Montelupo (FI)
2013­ Padiglione in balle di paglia­ Piazza centrale, Montespertoli (FI)
2014­ Labirinto con 1200 balle di paglia­ Piazza S.Croce a Firenze
OBIETTIVI:
Voglio proseguire il cammino di ricerca che ho intrapreso, nell'ambito della nuova architettura vegetale rigenerativa, e sperimentare nuove tecniche per rendere le abitazioni fatte con materiali naturali sempre più efficienti, semplici ed economiche.
E intendo lavorare anche sull'aspetto della formazione, condividendo esperienze e saperi dal mondo, per rendere accessibile l'arte del costruire in armonia con la Natura a quanti la vogliono conoscere e praticare.
Mi propongo di diffondere il protocollo di formazione professionale Pro Paille anche in Italia, traducendo e condividendo le Regole Professionali sulle costruzioni in paglia che sono in vigore in Francia dal 2012.

Giulio Pesenti CampagnoniPesentiCampagnoni
Docente di Permacultura sociale
Subito dopo la laurea in Economia nel 2012, dà vita all'esperimento della transizione a Santorso, il proprio paese natale. Oggi si occupa di facilitazione come Transition Trainer, è membro del consiglio direttivo di Transition Italia e collabora a stretto contatto con il Network Internazionale della Transizione.
Da un paio d'anni promuove in Italia il progetto Reconomy: un processo volto a rendere resilienti e prospere le realtà economiche locali.  
Collabora con la società civile, le amministrazioni pubbliche e le università.

Enrico MarcolongoMarcolongo
Docente per l’orto sinergico ed esperto di energia
Da sempre appassionato di ambiente e sostenibilità.
Perito elettrotecnico e hacktivista, dopo vari lavori come tecnico trasfertista si butta a capofitto nell'allora pionieristico settore del fotovoltaico (2005) acquisendo esperienza in piccoli e grandi impianti fotovoltaici, sia connessi alla rete che off grid (elettrificando rifugi in Val d'Aosta e in Veneto e progettando piccole centrali per scuole e ospedali in Eritrea).
Negli anni svolge percorsi formativi in:
- Agricoltura sinergica (realizzando orti cittadini e convertendo svariati orti tradizionali in sinergici)
- Bioedilizia
- Energy Manager
- Costruzione di forni e stufe in terra cruda
- Corso di progettazione in Permacultura
Collabora con le PA per la stesura del PAES (Piani di Azione per l'Energia Sostenibile).
"Le energie rinnovabili e sostenibili saranno utili solo se accompagnate da una mente altrettanto "rinnovata" e consapevole. Per quante centrali rinnovabili verranno installate, non saranno mai sufficienti per alimentare l'attuale paradigma. Oltre a cambiare fonte di energia dovremmo preoccuparci anche di cambiare la mente di noi utilizzatori."